La Disciplina

La Kinesiologia: origini, ambiti, tecniche e specializzazioni

LE ORIGINI DELLA KINESIOLOGIA

La Kinesiologia nasce negli Stati Uniti D’America, in California, all’inizio degli anni ’70 ad opera di John F. Thie che riprese e sviluppò alcuni studi svolti dal Dott. George Goodheart sull’uso e l’applicazione del test muscolare come strumento di analisi energetica. Il Dott. Goodheart studiò la relazione esistente tra i muscoli e i sistemi energetici della medicina tradizionale cinese (i meridiani).
Si accorse che usando i test muscolari sviluppati da H. O. Kendall e F. P. Kendall poteva valutare, attraverso i muscoli, l’energia propria di organi, visceri e singoli meridiani ad essi strettamente correlati.
Le sue ricerche lo portarono così a determinare quali erano i “pulsanti” che permettevano di riportare in equilibrio tali sistemi energetici ed organici.
Il Dott. John Thie sviluppÒ il metodo Touch For Health con l’intento di semplificarlo in maniera tale da poterlo rendere accessibile e alla portata di tutti: lo scopo era quello di rendere consapevoli ed educare le persone in relazione a tutto quello che potevano fare per se stesse e per il proprio benessere e di fornire un semplice strumento, come il TFH, ad operatori, educatori e alle famiglie, per una conoscenza ed un uso personale del metodo.

Cos’è la Kinesiologia

Il nome Kinesiologia deriva dal greco e significa kinesis = movimento più logos = scienza; da qui il significato di “studio del movimento”. Si tratta di una disciplina che consente, mediante semplici test muscolari, di ottenere informazioni sullo stato di equilibrio dell’individuo a livello fisico, mentale, emotivo e biochimico. L’operatore, esercitando manualmente una specifica pressione sugli arti del cliente valuta la prontezza e la qualità di risposta dei muscoli rispetto agli stimoli esercitati.
La risposta dei muscoli varia quando il corpo non è ben organizzato per affrontare in maniera adeguata i vari tipi di stress a cui viene sottoposto il sistema corpo/mente.

In definitiva la Kinesiologia è una disciplina olistica che considera la persona nella sua globalità. Essa consente di rendere consapevole la persona di cosa è meglio per sè, per la sua energia e vitalità, in modo da poter esprimere pienamente le proprie risorse e potenzialità tese al raggiungimento e/o mantenimento del proprio stato di benessere ottimale. Il benessere ottimale è l'espressione dell'equilibrio di tutti gli aspetti sopra menzionati poichè la persona non è strutturata a compartimenti stagni e qualunque evento ne destabilizzi anche solo uno, ad esempio l'aspetto fisico, creerà disarmonia anche a tutti gli altri livelli: mentale, emotivo, nutrizionale, energetico, sistemi di credenza, stile di vita, etc.

Kinesiologia e Medicina Tradizionale Cinese

La Kinesiologia Specializzata ha introdotto l’interessante principio di corrispondenza tra muscoli, organi e meridiani della Medicina Tradizionale Cinese.
Secondo la M.T.C. se l’energia del meridiano e la funzione dell’organo associato sono in equilibrio, risulterà normale anche il tono di base dei muscoli ad essi correlato, mentre un loro squilibrio provocherà una differenza del tono muscolare e della velocità di risposta del muscolo.
Valutando la risposta dei muscoli al Test kinesiologico, risulta possibile effettuare una verifica generale sull’equilibrio tra gli aspetti fisico, emotivo/mentale, biochimico/nutrizionale ed energetico della persona.
In tal modo si è in grado di evidenziare squilibri anche molto lievi al loro primo manifestarsi lavorando quindi anche in prevenzione.

Ambiti in cui la Kinesiologia agisce

L’attività svolta dalla Kinesiologia Specializzata è rivolta al riequilibrio dell’intero sistema corpo/mente. Le aree coinvolte dal riequilibrio comprendono: l’apprendimento e la comprensione, il movimento, la coordinazione motoria, l’area percettivo/sensoriale, l’area organica e l’area animico/spirituale.
In kinesiologia Specializzata la risposta al Test Muscolare è veicolata dai propriocettori muscolari; ciò avviene indipendentemente dall’area interessata al test. Il Kinesiologo valutando le risposte dei Test muscolari ottiene inoltre, preziose indicazioni sulle modalità e sulle tipologie dei riequilibri da svolgere, per riportare in condizione ottimale l’omeostasi dell’ intero sistema corpo/mente.

Tecniche proprie della Kinesiologia

Lo strumento caratteristico e peculiare della Kinesiologia Specializzata è il Test Muscolare di precisione che serve per evidenziare eventuali squilibri presenti nel sistema corpo/mente e le tecniche correttive in grado di riportare in equilibrio l’intero sistema.
Il Test Muscolare viene eseguito esercitando pressioni di varia intensità sugli arti della persona per valutare, attraverso la velocità di risposta del muscolo, la distribuzione dell’energia nelle varie aree del corpo e quella relativa alle specifiche funzioni.
Le specifiche tecniche correttive proprie della Kinesiologia Specializzata si avvalgono di: stimolazione o tocco di punti riflessi; stimolazione o tocco di punti energetici; stimolazione o tocco di punti propriocettivi dei muscoli; esercizi specifici di educazione all’apprendimento; esercizi specifici di prevenzione della salute; utilizzo di stimoli energetici (colori, suoni, vibrazioni,…); organizzazione delle emanazioni elettromagnetiche del corpo; consapevolezza delle situazioni che creano alterazioni emotive; tecniche di ascolto e comunicazione; correzioni con contatto su punti specifici; dispersione di programmi assunti in passato; tecniche di rilassamento e di gestione dello stress; educazione e consapevolezza nutrizionale anche attraverso l’uso di integratori alimentari naturali; stimolazioni manuali su parti specifiche di muscoli, punti di digitopressione e meridiani della M.T.C.; mobilizzazioni attive e passive; trazioni manuali.
Tutte queste tecniche sono verificate, monitorate ed integrate in specifici protocolli applicati dalle varie metodologie della Kinesiologia Specializzata.

Perchè utilizzare i muscoli

Fra le motivazioni che hanno portato la Kinesiologia a definire l’utilizzo dei muscoli ed in particolare l’affidabilità del Test Muscolare nel suo lavoro di riequilibrio, vi è il fatto che i muscoli costituiti da tessuto connettivo, rappresentano l’ultimo apparato in ordine di attivazione dell’intero organismo, in quanto il loro movimento permette al “pensiero di diventare azione compiuta” e ai liquidi vitali di muoversi in tutto il corpo.
In altre parole affinchè il nostro corpo possa compiere un qualsiasi movimento volontario o involontario occorre che i muscoli siano in perfetto equilibrio, e perchè ciò avvenga nel miglior modo possibile, è necessario che a monte di questo movimento, considerato l’ultimo anello del sistema nervoso periferico, tutti i sistemi di cui si compone il nostro corpo siano in equilibrio.

Operatore in Kinesiologia

L’operatore in Kinesiologia Specializzata è un professionista che opera attraverso il Test Muscolare di precisione per aiutare ogni singola persona a migliorare le capacità individuali per il raggiungimento dei propri obiettivi. Attraverso l’utilizzo di varie tecniche e procedure in sinergia con il proprio bagaglio cognitivo, l’operatore collabora con la persona affinchè questa possa sentirsi un “essere” completo, competente e di possedere la saggezza della natura e l’intelligenza dell’istinto.
L’operatore non giudica, non interpreta e non dà direttive, semplicemente sostiene il processo di autodeterminazione della persona nel massimo rispetto della persona stessa, fornendo al sistema globale dell’individuo le migliori possibilità di scelta. La persona in tal modo è libera di scegliere il percorso più adatto per raggiungere i propri obiettivi.
L’operatore inoltre fornisce alla persona una vasta scelta di strumenti che le permettono di essere autonoma nella gestione della propria energia vitale, anche con tecniche facilmente praticabili in qualsiasi momento.
L’operatore viene istruito ad eseguire le differenti tipologie di Test Muscolare kinesiologico. Viene presa in esame solo ed esclusivamente la prontezza e la qualità di risposta dei muscoli sollecitati da uno stimolo e non l’espressione di potenza e precisione dell’atto muscolare che è tipica della “Chinesiologia” e che di norma viene utilizzata nell’educazione al movimento e nella riabilitazione.

L’indagine dell’Operatore Kinesiologo

L’operatore in Kinesiologia Specializzata durante le sedute non fa ricorso ad alcun apparecchio o macchinario per la sua “indagine energetica”, ma si avvale esclusivamente della risposta muscolare fornita dal sistema corpo-mente in funzione dello stimolo/richiesta impartito dall’operatore stesso.
Viene poi ricercata la causa della disorganizzazione nella prontezza di risposta dei muscoli tra i sistemi: anatomico, fisiologico, energetico, percettivo/sensoriale e spirituale dell’individuo, con un modello che verifica tali sistemi sia individualmente e sia nella loro interazione.
In sintesi, l’operatore in Kinesiologia Specializzata opera sull’attività dei muscoli e mira alla regolarizzazione della prontezza di risposta dei loro meccanismi propriocettivi rispetto ad uno stimolo ricevuto, al fine di permettere all’individuo di avere una risposta più consona relativamente all’attività precedentemente limitata.
L’operatore non si focalizza sui sintomi specifici, ma si propone di rilevare e correggere gli eventuali squilibri presenti che rappresentano la causa del disagio che la persona manifesta.

La seduta di Kinesiologia

Una seduta di Kinesiologia Specializzata si svolge tra l’operatore e la persona che ha deciso di rivolgersi alla Kinesiologia per ricevere indicazioni/soluzioni in relazione al momento che sta vivendo. In tale contesto il ruolo del Kinesiologo è quello di aiutarla a comprenderne il movimento, l’origine e la causa. Per fare questo l’operatore si avvale della collaborazione della persona stessa e delle informazioni raccolte soprattutto attraverso il Test Muscolare.
Il Kinesiologo procede con la valutazione del quadro generale ed energetico. Si elaborano insieme le informazioni fin qui acquisite allo scopo di stabilire l’obiettivo prioritario da raggiungere per la persona e poter indirizzare le sue energie verso il raggiungimento dello stesso.
L’operatore esegue una serie di test preliminari (valutazione della postura, abitudini alimentari, stili di vita, livello di stress, etc.), utili a verificare l’efficacia del lavoro svolto nel proseguo delle sedute successive.
Tutto il lavoro svolto dal Kinesiologo, attraverso l’utilizzo del Test Muscolare di precisione, è guidato dall’innata intelligenza del corpo, che conosce perfettamente sia lo squilibrio e le ragioni del suo essere, sia le risorse per poter riportare in equilibrio l’intero sistema. In tal senso il Kinesiologo diventa lo strumento a disposizione del sistema corpo-mente per accompagnare la persona al raggiungimento del suo obiettivo.
La finalità della Kinesiologia Specializzata è aiutare la persona con tecniche preventive a mantenere un buon equilibrio esistente o riconquistato.

Test Muscolare

Il Test Muscolare non è una proprietà esclusiva della Kinesiologia Specializzata, esso viene utilizzato oramai da più metodiche che operano anche al di fuori del mondo della Kinesiologia. Ciò che però la Kinesiologia Specializzata ha fatto nel corso degli anni e che continua a fare tutt’oggi, è svolgere con regolarità ricerche e studi approfonditi, che hanno reso il Test Muscolare estremamente preciso ed affidabile.
In tal senso la Kinesiologia Specializzata ha messo a punto diverse tipologie di test, ciascuna delle quali permette di attingere a una serie di "banche dati" contenenti le informazioni relative del sistema/persona. In questo modo è possibile accedere alle memorie trattenute nel tessuto connettivale, vero e proprio deposito delle esperienze vissute.
Ed è grazie a questa continua evoluzione che lo strumento di indagine utilizzato dalla Kinesiologia Specializzata ha preso il nome di “test muscolare manuale di precisione”.

Test Muscolare e Kinesiologia

Imparare ed eseguire semplicemente il Test Muscolare non vuol dire fare Kinesiologia, nè significa essere Kinesiologo.
Ciò che contraddistingue un Operatore Kinesiologo professionista è l’uso di una procedura di lavoro kinesiologica organizzata e strutturata, rivolta all’ecologia della persona per liberare quelle risorse, quelle energie bloccate e renderle disponibili per il sistema, affinchè si avvii al miglioramento.
La procedura di lavoro kinesiologica è un metodo ampio e articolato che permette di sviluppare la propria autoconoscenza ed è strutturata in modo che in ogni momento il kinesiologo sappia cosa fare e come farlo.
Va da sè che la partecipazione a qualche seminario di kinesiologia è molto utile per avere un’idea del Test Muscolare e di come funzioni la kinesiologia.
Tuttavia, la procedura kinesiologica, che caratterizza l’attività del Kinesiologo professionista, viene appresa in forma compiuta e organizzata solo alla fine del piano di studi, durante il quale lo studente compie una maturazione ed una evoluzione personale tali da raggiungere un’abilità nell’uso del Test Muscolare, che gli permetta di fare domande precise al sistema corpo-mente e ricevere in cambio risposte altrettanto precise.

Modello Educativo

Definizione e applicazione del “modello educativo” nell’ambito della kinesiologia secondo gli standard dettati dall'Associazione di Kinesiologia A.K.S.I. e condivisi dall’Istituto di Kinesiologia.
Il punto di forza principale in un processo di riequilibrio attraverso un nuovo adattamento energetico è il Modello Educativo. Questo Modello richiede da parte del cliente un’attitudine e un’attenzione particolare affinchè si creino le condizioni per permettere al potenziale di emergere. Il modello educativo si crea in una modalità di cooperazione, la quale, rappresenta un fattore indispensabile nel bilanciamento energetico perchè consente di attivare nell’individuo quella fonte energetica fondamentale che prende il nome di “motivazione”.
Quando una persona è motivata ad affrontare un problema riesce facilmente a recuperare in se stesso tutte le risorse a sua disposizione e ad attingere da queste l’energia necessaria al raggiungimento dell’obiettivo prefissato, rendendo semplice quello che inizialmente sembra complicato e complesso.
Dal latino “educaere”, che significa “tirare fuori”, il modello si esprime con un lavoro a vari livelli per far emergere dalla persona ciò che Lei ha dimenticato o non esprime, in modo che possa farne esperienza e vivere la propria perfezione. Esso si basa quindi sul rendere la persona in grado di utilizzare ed esprimere le proprie risorse e potenzialità, assumendosi la responsabilità del proprio benessere, per raggiungere la piena consapevolezza di sè, conoscere e formulare i propri obiettivi, e in modo completamente autonomo, scegliere le modalità per il raggiungimento degli stessi.
L’operatore collabora con il cliente affinchè possa prendere coscienza di essere una persona completa, competente, e di possedere la saggezza della natura e dell’istinto.
La base del modello educativo è l’auto responsabilità: la persona, con una scelta consapevole e responsabile, decide cosa è meglio per sè e per la propria vita e agisce di conseguenza, con una libera scelta, al di fuori delle abitudini e dei condizionamenti.
Nel modello educativo, l’operatore non giudica e non dà direttive, semplicemente sostiene il processo di autodeterminazione della persona nel massimo rispetto della persona stessa, fornendo al sistema globale dell’individuo migliori possibilità di scelta. La persona è così libera di scegliere il percorso più adatto per raggiungere i propri obiettivi. Nel modello educativo, l’operatore inoltre fornisce alla persona una vasta scelta di strumenti che gli permettano di essere autonomo nella gestione della propria energia vitale, anche con tecniche facilmente praticabili in qualsiasi momento.
La Kinesiologia quindi è un sistema olistico in grado di consentire alla persona di riuscire a portare fuori, a vedere, sperimentare e usare tutte le sue potenzialità al fine di sentirsi unica, irripetibile, capace di scegliere il proprio percorso e pertanto libera.